AUTO A FUSIONE FREDDA

AUTO A FUSIONE FREDDAAUTO A FUSIONE FREDDA

Continua la serie di notizie concernenti sistemi innovativi di propulsione all’insegna del risparmio energetico, dopo l’auto ad acqua, ad idrogeno, a energia solare, ecco l’auto a fusione fredda.

Prima dell’estate nel corso di una pubblica dimostrazione, ancora una volta in Giappone, e’ stata illustrato un progetto per la produzione di energia con un motore Stirling mediante l’utilizzo della tecnologia detta di ‘fusione fredda’ .

il procedimento analogo a quello della Genepax di cui sembra essere un’evoluzione in quanto utilizza biossido di silicio (sostanzialmente sabbia SiO2) anziche’ gli elettrodi di metallo soggetti ad usura.

Per produrre un megawatt (pari a 1000 kw) di energia per alimentare il motore elettrico, sono necessari oltre 220 kg di sabbia.
Come spesso succede la spiegazione di come funzionano e’ sempre piuttosto vaga, comunque a furia di dedicare impegno e denaro nella ricerca, chissa’ che non si riesca veramente a trovare qualche alternativa al petrolio che ormai e’ diventato il fulcro intorno al quale girano economia e finanza mondiali.

Articoli correlati