MUTUO CASA, COME CHIEDERE UN MUTUO

Se abbiamo intenzione di acquistare una casa e ci occorre un mutuo per integrare la cifra necessaria per l’acquisto, dovremo necessariamente rivolgerci ad una banca.

mutuo casa

Come richiedere un mutuo

Prima di entrare in una filiale e chiedere dell’addetto al mutuo o del direttore forse occorre fare mente locale a quello che effettivamente ci serve e quello che vogliamo.
Vi sono alcune domande preliminari che dobbiamo farci:
1) quanto ci serve per arrivare alla cifra necessaria?
2) quanto e’ la cifra massima che siamo disposti a pagare ogni rata, sia che sia mensile, trimestrale o semestrale
3) quale e’ la durata del piano di ammortamento

come chiedere un mutuo

Mutuo a tasso fisso, variabile o misto

Poi ci sono ovviamente molte altre domande che ci dovremo porre quando chiediamo un mutuo, ma queste altre possono venire dopo oppure possono essere poste alla banca, come tipo di tasso (fissovariabile o misto), parametro di riferimento (Irs, euribor etc), valuta del finanziamento (Euro o altre divise), accessori come l’assicurazione, la possibilita’ ed il costo per convertire un mutuo a tasso variabile in fisso o viceversa, etc.

Ma la prima domanda e’ sicuramente questa:
che cosa e’ un mutuo?

Come recita il Codice Civile (art 1813) il Mutuo e’ un contratto con il quale una parte (mutuante) in genere una banca, consegna all’altra parte (mutuatario) una determinata quantita’ di denaro o altre cose fungibili e quest’ultima si obbliga a restituire, entro un determinato periodo di tempo (in genere da 5 a 30 anni), altrettante cose della stessa specie e qualita’.

Col termine mutuo si e’ soliti definire ogni tipo di prestito (per informazioni su questo argomento vi consiglio di visitare l’articolo dedicato al prestito personale e la guida ai prestiti personali), sia quelli di modesta entita’ tra due persone, che quelli, in genere piu’ impegnativi, con un Istituto di Credito per l’acquisto di un immobile.

Mutuo casa

mutuo

Come e’ intuibile il termine mutuo caratterizza piu’ propriamente quest’ultimo tipo di operazione che tipicamente e’ quella che consente a chi non dispone dei mezzi finanziari per procedere ad un acquisto di farseli prestare a titolo oneroso cioe’ impegnandosi a restituire sia il capitale che gli interessi che saranno maturati per il periodo in cui si usufruisce del denaro.

Contratto di Mutuo

Il relativo Contratto di Mutuo che viene stipulato generalmente con una banca o una societa’ finanziaria e’ costituito da un insieme di clausole e di definizioni che servono a regolare i rapporti che si vengono ad instaurare tra le parti contraenti, sia gli obblighi che i diritti.
Non sempre esse sono di facile comprensione, ma e’ assolutamente indispensabile che il significato di ciascuna sia ben chiaro al contraente (in particolare al mutuatario) perche’ da esse spesso derivano oneri e diritti anche rilevanti.
Alcune di tali clausole, data la loro importanza, richiedono una doppia firma e a tale scopo vengono reiterate in calce al contratto e devono essere sottoscritte per espressa accettazione.

Durante la stipula di un Contratto di Mutuo e’ presente una terza figura, il Notaio, professionista a cui e’ demandato l’onere di garantire l’equilibrio contrattuale, l’identificazione dei firmatari e, se trattasi di compravendita immobiliare (che avviene contestualmente alla stipula) alla veridicita’ di quanto contenuto nell’Atto.

Articoli correlati