SILVIO BERLUSCONI, VILLE E PROPRIETA’ IMMOBILIARI

SILVIO BERLUSCONI, VILLE E PROPRIETA’ IMMOBILIARI Non solo soldi ma il patrimonio piu’ grande e’ quello immobiliare. La Dolcedrago e’ la societa’ di Silvio Berlusconi che ha, oltre i diritti su film di Toto’, Fellini ecc. immobili per centinaia di milioni. Tra questi immobili fanno parte le grandi ville, tra cui:

silvio berlusconi immobili villa certosa

  • Villa San Martino di Arcore
  • Villa Certosa in Sardegna
  • Villa Blue Horizon a Tucker’s Town alle Bermuda
  • Villa Belvedere a Macherio residenza di Veronica Lario e dei figli
  • Villa Campari Lesa lago Maggiore

Articoli correlati

3 commenti su “SILVIO BERLUSCONI, VILLE E PROPRIETA’ IMMOBILIARI”
  1. cosa ce da comentare siamo in italia una paese democratico,io da parte i auguro ,salute e vita lungo per poter godere bene tuto cosa a fato e costuito con suo lavoro,in italia ,sono dei calcatori ,ce posiedono villa da pertuto,in italia,in america ect…berlusconi lavora e da lavoro miliaie di persone,lo merita,i a pagati nesuno i a regalato.forza presidente lavori per bene di italia e italiani.

  2. Se sapessi che molte altre persone hanno una opinione simile alla tua, ti assicuro, mi preoccuperei assai.
    Non so da quanto tempo tu viva in Italia ma vorrei ricordarti un punto che forse ti sfugge.
    Un paese democratico è basato su regole fondamentali che devono essere rispettare e fatte rispettare a garanzia proprio dei diritti di tutti coloro che in questo paese “democratico” vivono.
    Forse a te e a lui questo piccolo “dettaglio” è sfuggito.

  3. Fortunatamente ci sono moltissime persone che la pensano come “agim”
    Purtroppo il male di molti Italiani è di cavalcare l’onda lasciandosi trasportare verso il “qualunq/perbenismo” che non porta da nessuna parte

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>